Presentata al Med Festival Experience la Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico (CISE). Nell’area forum della manifestazione nautica in programma a Gaeta fino al primo maggio, Il presidente del CISE e del Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale della provincia di Napoli, Giuseppe Romano, il presidente del Cosind, Salvatore Forte, il presidente dell’Eurispes, Gian Maria Fara, il presidente dell’Universitas Mercatorum, Danilo Iervolino, hanno illustrato la mission dell’associazione ed i relativi piani di azione che verranno messi in campo per rappresentare e valorizzare gli attori principali dello sviluppo economico del paese. Il presidente della CISE, Giuseppe Romano ha annunciato che la Confederazione si propone di essere “l’interlocutore principale di tutti i soggetti economici operanti nel campo delle attività produttive nazionali con l’intento di formare la classe dirigente del futuro e di creare tanti Enti pubblici aventi una velocità di azione nelle scelte decisionali strategiche del paese”. Ed il risultato dei primi 30 giorni di attività del CISE è stato proprio l’organizzazione del MED FESTIVAL EXPERIENCE ed anche l’accordo siglato con la Camera di Commercio di Malta per l’organizzazione di una edizione straniera in territorio maltese nei prossimi mesi.

Tante le proposte lanciate dal presidente Romano tra cui spiccano quella di “rendere la confederazione una stazione unica appaltante per tutti gli enti consociati e di essere privilegiato nella rilevazione delle aree industriali dismesse del paese”.

Un proposta accolta dal presidente dell’Universitas Mercatorum, Danilo Iervolino, che, partendo dal gap che divide l’Italia dagli altri paesi, ha definito “indispensabile l’azione formativa dei dipendenti nell’ambito della pubblica amministrazione, avvalendosi di un processo di aggiornamento costante negli anni per far sì che ci si trovi sempre pronti dinanzi ai cambiamenti epocali che fino ad oggi hanno lasciato l’Italia indietro rispetto agli altri paesi”.

Azione condivisa, quella della Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico, da Gian Maria Fara presidente dell’Eurispes che ha “apprezzato l’unione di valore espressa da questa iniziativa, soprattutto in un paese come l’Italia dove siamo da sempre abituati alla cosiddetta "sindrome del vicino", cioè abbiamo timore nell’unire le nostre forze per il raggiungimento di un obiettivo più ampio e soprattutto utile non solo ai propri interessi, ma anche a quelli della collettività.”

Nominato Presidente del comitato scientifico il magistrato Nicola Graziano che ha accolto la proposta di dirigere il comitato apportando la sua esperienza dal settore fallimentare. Ampia soddisfazione espressa da Salvatore Forte che, nel fare gli onori di casa, ha elogiato “l’unione di valore espressa dall’associazione che ha garantito continuità al Med Festival Experience e proporrà nel breve termine delle proposte migliorative per il comparto dello sviluppo economico del paese”